Seleziona una pagina

EVENTI

< 2017 >
Ottobre
DLMMGVS
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

LINK UTILI

FAUNA DELLA FORESTA DI SANT’ANTONIO

Data la grande varietà di habitat, la Foresta di Sant’Antonio presenta una fauna varia ed abbondante. Fra gli ungulati si trova il capriolo (Capreolus capreolus), il daino (Dama dama) ed il cinghiale (Sus scrofa). Altrettanto interessanti sono i mammiferi cosiddetti minori come la lepre comune (Lepus europaeus), il tasso (Meles meles), il ghiro (Glis glis), l’istrice (Sciurus vulgaris), la faina (Martes foina) e la volpe (Vulpes vulpes).

Tra gli uccelli, sono frequenti la cincia mora (Parus ater), la sterpazzola (Sylvia communis), il codirosso (Phoenicurus phoenicurus), il picchio muratore (Sitta europea) ed il merlo acquaiolo (Cinclus cinclus). Fra gli uccelli di grossa taglia, la cornacchia grigia (Corvus corone), il fagiano (Phasianus colchicus), il cuculo (Cuculus canorus), l’upupa (Upupa epops), la ghiandaia (Garrulus glandarius). Tra i rapaci si annoverano il gheppio (Falco tinnunculus), la poiana (Buteo bute), lo sparviere (Accipiter nisus), il barbagianni (Tyto alba), la civetta (Athene noctua), il gufo comune (Asio otus), l’allocco (Strix aluco).

Tra gli anfibi si nota la salamandra pezzata (Salamandra salamandra), l’ululone a ventre giallo (Bobina variegata pachypus) ed il rospo comune (Bufo bufo). Fra i rettili si rinvengono numerose specie di ofidi tra cui la biscia dal collare (Natrix natrix), il saettone (Elaphe longissima), il biacco (Coluber viridiflavus) e la vipera comune (Vipera aspis). Ricchissima l’entomofauna. Tra i grandi predatori, scomparsi da lungo tempo l’orso bruno (Ursus arctos), che peraltro si trova nello stemma del Comune di Reggello, e la lince (Lynx lynx), è da segnalare la ricomparsa del lupo appenninico (Canis lupus).

 

 

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU