Seleziona una pagina

EVENTI

< 2020 >
Novembre
DLMMGVS
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

LINK UTILI

Nella cultura popolare

Una leggenda del luogo vuole che la statua di Sant’Antonio oggi custodita nell’abbazia di Vallombrosa sia stata intagliata in un legno miracoloso. Tanto tempo fa, nella foresta, un boscaiolo recise il grosso tronco secco di un pero per bruciarlo: ma quando quel ceppo fu gettato nel camino, non arse. I contadini spaventati lo tolsero allora dal fuoco, ma il mattino successivo il legno portentoso riapparve nel camino: il prodigio si ripeté più volte, finché non si gridò al miracolo. Il santo protettore della foresta fu scolpito nel tronco del pero e la statua posta in un una cappella costruita per commemorare l’accaduto…

…e si racconta anche che nel 1289 Dante attraversò la Foresta di Sant’Antonio lungo la Via dei Sette Ponti , durante la guerra fra Firenze ed Arezzo. L’esercito fiorentino, tra cui militava anche il Poeta (Purgatorio, V), anziché risalire il Valdarno, tagliò per la più breve via casentinese, seguendo l’antico percorso che portava a Poppi tramite la via Cassia Vetus, e riuscì così a cogliere di sorpresa gli Aretini nella piana di Campaldino.

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU