Seleziona una pagina

EVENTI

< 2021 >
Settembre
DLMMGVS
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

LINK UTILI

Il castello nel contesto delle lotte tra Guelfi e Ghibellini

 

Secondo le Cronache del Villani e del Malespini, nel 1250 i Ghibellini assediarono il castello di Ostina nel quale erano rifugiati i Guelfi cacciati da Firenze. Ostina rimase assediata da Agosto fino alla fine di Settembre, quando, dopo il massacro delle truppe imperiali dislocate a Figline, gli assedianti, presi dal panico, tolsero l’assedio.

Nel 1269, tornati i Guelfi al potere, furono i Ghibellini fuoriusciti a trincerarsi ad Ostina. Il castello venne nuovamente preso d’assedio: alla fine d’ottobre gli assediati vennero sorpresi, massacrati ed il castello demolito. Pochi anni dopo esso venne nuovamente ricostruito e custodito da una guarnigione, come si evince da due documenti del 1285 e del 1289.

Nel 1305, durante le lotte tra Guelfi bianchi e Guelfi neri, mentre l’esercito fiorentino era impegnato nell’assedio di Pistoia, gli alleati degli assediati prepararono una diversione inviando un forte contingente nel Valdarno per rifornire Ostina, la quale parteggiava per i bianchi. Il comando fiorentino, senza desistere dall’assedio di Pistoia, inviò nel territorio ottocento cavalieri e ottomila fanti, conquistando Ostina che si arrese il 28 giugno dopo accanita resistenza. Il castello venne raso al suolo.

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU