Seleziona una pagina

EVENTI

< 2017 >
Ottobre
DLMMGVS
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

LINK UTILI

CASTELLO DI SAMMEZZANO

Il castello di Sammezzano, circondato da un ampio parco si erge sopra al paese di Leccio. Ha assunto la forma attuale grazie all’opera del marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona che, negli anni 1843-1889, trasformò ed ampliò l’edificio preesistente.

La storia del luogo è però assai più antica: si può risalire all’epoca romana e continuare nei secoli successivi. Il grande storico Davidsohn, nella sua Storia di Firenze, afferma che nel 780, lo stesso Carlo Magno di ritorno da Roma dove aveva fatto battezzare il figlio dal Papa, potrebbe esservi passato. La tenuta di cui fa parte Sammezzano appartenne poi a famiglie molto importanti: in particolare gli Altoviti, e successivamente, per volere del Duca Cosimo, a Giovanni Jacopo de’ Medici che a sua volta la vendette a Sebastiano Ximenes. Tali beni restarono alla famiglia Ximenes d’Aragona fino all’ultimo erede, Ferdinando.

Sull’onda della corrente culturale definita Orientalismo, che si diffuse in tutta Europa dall’inizio dell’Ottocento e che vide in Firenze uno dei principali centri, Ferdinando iniziò a modificare la struttura esistente e realizzare nuove sale: la Sala d’Ingresso nel 1853, nel 1862 il Corridoio delle Stalattiti, la Sala da Ballo nel 1867, fino alla Torre centrale che riporta scolpita la data del 1889.

Per saperne di più:

Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona
Il parco
Storia recente

Per maggiori informazioni consultare:

• il sito web del Comitato FPXA www.sammezzano.org e la relativa pagina Facebook
• il sito web del movimento Save Sammezzano www.savesammezzano.com e la relativa pagina Facebook

 

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU