Seleziona una pagina

EVENTI

< 2017 >
Agosto
DLMMGVS
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

LINK UTILI

San Donato in Fronzano

Storia
Nel 1029 il vescovo Iacopo il Bavaro fondò l’abbazia di San Bartolomeo a Fiesole, e le fece dono della chiesa di San Donato in Fronzano: papa Innocenzo II, nel 1112, ne confermava il possesso. Appartenente al plebato di San Pietro in Pitiana dal XIV secolo, il 25 giugno 1700 divenne prioria per volontà di Monsignor Altoviti.

Architettura
Rispetto al centro abitato, San Donato si trova in posizione elevata. La tradizione la vorrebbe edificata attorno all’anno Mille, come sembra confermare la sua impostazione romanica. Sebbene ristrutturata più volte in stile rinascimentale e barocca, la chiesa è sostanzialmente romanica, in accordo con la tradizione che la vuole edificata intorno all’anno Mille.

Fra XVII e XVIII secolo l’abside originaria fu distrutta e sostituita dalla scarsella rettangolare del presbiterio. Recenti restauri curati dalla Soprintendenza hanno ripristinato lo stile primitivo, con le pareti a filaretto e la copertura a capriate; sono state riaperte le monofore laterali e risistemato l’arco a tutto sesto che divide il presbiterio dall’unica navata. L’attuale campanile è a vela, ma anticamente c’era una torre campanaria, della cui base sono visibili alcune tracce presso la sacrestia.
A destra della chiesa si trova la canonica, probabilmente ricostruita nel XVII secolo, mentre appoggiata alla parete di sinistra si trova la cappella della Compagnia della Visitazione di Maria, di cui si conservano i primi Capitoli del 1576.

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU