Seleziona una pagina

EVENTI

< 2017 >
Ottobre
DLMMGVS
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

LINK UTILI

San Giovenale

Storia
Anche la Chiesa di San Giovenale figura, insieme a San Donato in Fronzano, fra le donazioni del vescovo Iacopo a beneficio dell’abbazia di San Bartolomeo a Fiesole, nel 1028. Su commissione della famiglia Castellani, nel 1422, Masaccio dipinse un pregevole trittico, Madonna e Santi, per l’altare di questa chiesa. Nel 1531 risulta unita a San Siro a Cascia.

Architettura
La struttura originaria della chiesa si conserva solo in parte, perché fu modificata a più riprese dal XIII secolo. Parte della tessitura muraria del lato nord si avvicina ai migliori parametri costruttivi del secolo XI. San Giovenale ha un’unica navata orientata lungo l’asse est–ovest, e presenta un doppio porticato, caratteristica piuttosto singolare: come testimonia un’epigrafe incisa sul lato ovest, nel 1862 il rettore Alfonso Batisti invertì l’orientamento dell’edificio facendo costruire un piccolo porticato su due colonne in stile neoclassico.
Nel 1968, grazie al restauro di Morozzi, fu ripristinato l’antico accesso, e fu inoltre costruita una loggia sul lato est con il filaretto in arenaria delle pareti. All’interno non si conservano arredi, salvo l’altare centrale di pietra serena ed un ossario del XVI secolo nel pavimento della zona presbiteriale.

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU