Seleziona una pagina

EVENTI

< 2017 >
Ottobre
DLMMGVS
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

LINK UTILI

San Salvatore a Leccio

La primitiva Chiesa di San Salvatore a Leccio era ubicata all’interno del Castello di Leccio. Di essa, inglobata come parte del castello nelle strutture di una casa colonica, è visibile il muro esterno, conservato per circa 5 metri sul lato nord dell’edificio. La chiesa fu abbandonata alla fine del XVIII secolo a causa di una frana che la rese inagibile e sostituita a valle dall’attuale San Salvatore. E’ ricordata a partire dal secolo XII, quando all’edificio religioso era annesso un chiostro di cui restano pilastri e arcate (ricostruite in laterizio alla fine del XIII secolo) sul lato nord della casa colonica. Del popolo di San Salvatore si ha notizia nel 1260.

L’attuale parrocchia, nata sul finire del 1700 insieme alla canonica e ad essa incorporata con il presbiterio e una cappella laterale, fu ingrandita nel 1932-33 dall’architetto Padre Franci. Questi ne arricchì le pareti con nuovi tagli di finestre ad architrave orizzontale e quattro nuove nicchie, e con portali modanati in finta pietra per i confessionali ed il battistero. Il soffitto è a cassettoni ad ampi riquadri in legno di abete a due colori e decorato con disegni a stampo. Anche il presbiterio venne arricchito dall’arco trionfale in finta pietra e dall’ampia finestra semicircolare della nuova cantoria sulla parete di fondo della chiesa a mezza quota fra il primo e secondo piano. Qui trova posto l’antico organo risalente alla metà del XIX secolo, la facciata, composta di 21 canne a tricuspide, è priva di decorazioni ed è chiusa da due portelle in legno.

Per saperne di più:
Le opere presenti nella Chiesa di San Salvatore a Leccio

 

Richiedi
info!

State cercando un hotel o un agriturismo, volete maggiori informazioni su orari dei nostri musei, avete altre domande?

Come raggiungerci
MENU